Alla scoperta di Ostia Antica, 

il prossimo sito UNESCO a Roma

 

Lo sapevate che Roma, oltre ad ospitare una delle sette meraviglie del mondo il famosissimo Colosseo, possiede oltre 20 siti che sono stati nominati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO? E se pensiamo che in Italia i centri che possiedono patrimoni dell’umanità sono 55… bè, Roma ne detiene un numero da guinness dei primati!
Anche il Vaticano, che come sapete è uno stato a parte, ne possiede una decina. Credo senza paura di essere smentito, che nella capitale d’Italia vi sia la concentrazione maggiore di siti in assoluto.
Per citarne solo alcuni: i Fori Imperiali, le Terme di Caracalla, il Circo Massimo, il Pantheon, la Colonna di Traiano, la colonna di Marco Aurelio, piazza Navona, piazza di Spagna, piazza Venezia, piazza del popolo, largo di Torre Argentina..
E quelli della santa sede: la basilica di Santa Maria Maggiore, la basilica di San Giovanni in Laterano, la basilica di San Paolo Fuori le Mura, palazzo della Cancelleria, palazzo Maffei, palazzo di Propaganda Fide.
Il primo passo per avere la “nomination” di patrimonio dell’umanità assegnato dall’UNESCO, è avere “il marchio di patrimonio europeo” che viene assegnato dalla Comunità Europea stessa.

Questa lunga premessa per dirvi che nel 2020, anno cominciato malissimo per via della quarantena impostaci dalla pandemia di coronavirus che ha colpito il mondo, una notizia positiva è arrivata: al sito di ostia antica è stato assegnato questo importantissimo marchio, quindi a breve avremo un altro patrimonio dell’umanità a Roma! Appena questo periodo di lockdown che ci ha bloccato in casa sarà finito, quale momento migliore ci potrebbe essere per visitare Roma e le sue bellezze??
Potremo di nuovo passeggiare all’aria aperta, che sarà pulitissima, dato che questo periodo di blocco macchine ha quasi azzerato l’inquinamento (per fortuna!), e organizzare la classica gita fuori porta in famiglia o con gli amici.
Ostia Antica dista solo 20 minuti dal centro di Roma ed è il luogo perfetto per passare una domenica in compagnia e nella natura, in quanto si trova immerso nel verde della pineta lidense, a due passi dal mare.
Ostia antica è stata la prima colonia romana: le prime tracce di questo magnifico insediamento risalgono alla seconda metà del IV secolo A.C. Con la funzione all’inizio di presidiare la foce del fiume Tevere, che era “l’autostrada” diretta per portare il sale in città, fondamentale a quel tempo per la conservazione del cibo. Le saline infatti si trovavano nell’area vicino all’attuale aeroporto di Fiumicino. Ostia Antica servì poi per controllare il porto di Traiano che nel II secolo D.C. era il porto più grande dell’impero romano, da cui transitavo le merci e gli approvvigionamenti per la capitale dell’impero, che era in quel periodo la più grande città conosciuta con una popolazione che superava il milione di abitanti.
La nostra esperta guida vi porterà alla scoperta delle meraviglie di questo sito, la perfettamente conservata necropoli con tombe e colombari, il teatro dove ancora oggi durante il periodo estivo vengono rappresentati spettacoli notturni con un atmosfera da togliere il fiato. Ostia Antica è l’unico sito romano dove possiamo trovare i resti di Insule, i condomini romani dove alloggiavano i lavoratori del porto della classe sociale povera – i plebei, un thermopolium una sorta di osteria per bere e mangiare perfettamente conservato con ancora il menù appeso alle pareti, ricche domus – i palazzi dei ricchi patrizi. E tantissimi tesori dell’antichità come una forica – una latrina pubblica conservata in maniera splendida.
Una visita guidata di Ostia Antica, sarà un’escursione memorabile all’aria aperta, senza allontanarsi troppo da Roma. Vi immergerà nell’atmosfera dell’antica Roma e scoprirete un posto che vi farà sentire come tornati indietro nel tempo!

scritto da #giorgiarocchetti

shares