Scopri con noi i 5 bellissimi libri ambientati a Firenze!

Si sa, l’Italia è uno dei paesi che ha ispirato di più i registi internazionali come set cinematografico e Firenze con i suo paesaggio e la sua storia non è da meno. Ecco infatti qui di seguito  5 bellissimi libri ambientati a Firenze dove i registi hanno preso spunto e riportato nei loro Film:

Camera con vista di E. M. Forster

Protagonisti inglesi come l’autore, ma un ruolo preponderante per Firenze, così come nel film omonimo di James Ivory. Proprio nel capoluogo toscano si trova, infatti, la Pensione Bertolini, dove una disputa per avere una camera affacciata sull’Arno dà l’avvio alla trama del romanzo.

 

Le ragazze di San Frediano di Vasco Pratolini

Cantore del volto più popolare di Firenze nonché fiorentino DOC, Pratolini come nessun altro ha saputo raccontarne lo spirito. È il caso di Le ragazze di San frediano, lettura ideale per addentrarsi nel celebre (e cool) quartiere fiorentino.

 

Storie e leggende del Ponte Vecchio di Marco Ferri

Un libro su uno dei monumenti simbolo non solo di Firenze, ma dell’Italia intera, scritto dal fiorentino Marco Ferri. L’autore cerca di inventariare i principali fatti che sono avvenuti sul Ponte Vecchio – quasi si trattasse di un palcoscenico in cui, secolo dopo secolo, andavano in scena storie a soggetto – o che dal Ponte Vecchio si sono potuti ammirare, perché dalla metà del XIV secolo offre ai viandanti un privilegiato punto di osservazione.

 

Inferno di Dan Brown

“Palazzo Vecchio assomiglia a una gigantesca torre degli scacchi. Con la sua solida facciata squadrata e gli spalti merlati, l’edificio è situato a guardia dell’angolo sudorientale di piazza della Signoria.” Così Dan Brown descrive il palazzo fiorentino nel suo best seller “Inferno”, a cui si ispira il film campione di incassi del regista Ron Howard. Seguendo i passi del professor Robert Langdon, verrete trascinati in una Firenze antica e piena di misteri, alla scoperta dei segreti della Divina Commedia e del sommo poeta fiorentino.

 

Maledetti toscani di Curzio Malaparte

Nel 1956 lo scrittore pratese Curzio Malaparte pubblicò un libro sulla natura dei toscani, raccontandone vizi e virtù: un popolo unico nel suo genere, “con il Paradiso negli occhi e l’inferno in bocca”. Il risultato è uno straordinario compendio della toscanità, che solo un toscano poteva scrivere.

scritto da #giorgiarocchetti

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continue shopping
0